Bandi Regionali, news, Regione Lazio

Regione Lazio: Garanzia Equity

L’obiettivo di Garanzia Equity è promuovere il riequilibrio potenziale della struttura finanziaria delle imprese, anche al fine di migliorarne le possibilità di accesso a nuovo credito e di ottenere ulteriori investimenti nel capitale di rischio.

Garanzia Equity contribuisce specificatamente a compensare la sottocapitalizzazione delle PMI, uno dei fattori che limitano lo sviluppo del tessuto imprenditoriale del Lazio, prevedendo la concessione di una Garanzia gratuita su aumenti di capitale sociale totalmente liquididelle PMI sane, ma non di interesse per il mercato del capitale di rischio.

Possono accedere le PMI oggetto di aumento di capitale sociale, che presentino al momento della domanda almeno due bilanci regolarmente approvati e che abbiano o intendano aprire, al massimo entro la data di rilascio della garanzia, una sede operativa nel Lazio.

L’agevolazione si articola in una garanzia a favore di vecchi e nuovi soci della PMI (persone fisiche e persone giuridiche), che apportino nuovo patrimonio all’impresa per mezzo di un aumento di capitale di ammontare minimo pari a 50.000 euro.

La quota garantita è il 50% dell’aumento di capitale, con un limite in valore assoluto di 200.000 euro di garanzia per singola impresa oggetto di aumento, ovvero la minor quota e valore concedibile nel rispetto dei massimali previsti dal Reg. (UE) 1407/2013.

Bandi Regionali, Regione Lazio

Regione Lazio: ricerca e sviluppo di tecnologie per la valorizzazione del patrimonio culturale

villa

 

Sostenere la diffusione di tecnologie innovative per la valorizzazione, la conservazione, il recupero, la fruizione e la sostenibilità del patrimonio culturale del Lazio. E’ quanto si prefigge il bando del DTC – Distretto Tecnologico per le nuove tecnologie applicate ai Beni ed alle Attività Culturali.

Con questo bando, la Regione punta a rendere il Lazio un luogo attrattivo per gli operatori economici e del mondo della ricerca impegnati sulla frontiera dell’Area di Specializzazione “Patrimonio Culturale e Tecnologie della Cultura” (“AdS Cultura”) della Smart Specialisation Strategy della Regione Lazio (“RIS3”) e della traiettoria tecnologica di sviluppo a priorità nazionale “Turismo, patrimonio culturale e industria della creatività” della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente (“SNSI”), approvata dalla Commissione Europea il 16 aprile 2016.

Procedura amministrativa (in due fasi)

Fase 1: presentazione di proposte di valorizzazione, conservazione, recupero, fruizione e sostenibilità, che richiedono soluzioni innovative sotto il profilo tecnologico, finanziario e gestionale. Le proposte devono prevedere una valutazione di ciò che gli operatori economici e lo stato dell’arte delle conoscenze possono offrire, stimolando in tal modo il rafforzamento della collaborazione tra le imprese della filiera culturale e gli organismi di ricerca e diffusione della conoscenza, l’offerta di ricerca applicata e la realizzazione di prototipi e dimostratori. La prima fase si conclude con la concessione di una sovvenzione per gli oneri della progettazione.

Fase 2: concessione di sovvenzioni per gli investimenti previsti dagli interventi oggetto della proposta.

Dotazione e intensità di aiuto

La dotazione dell’Avviso è di 23,2 milioni di euro di cui:

Fase 1 – 3,2 milioni sono destinati ai titolari (proprietari o gestori) degli istituti e dei luoghi della cultura localizzati nel territorio della Lazio che presentino una soluzione innovativa per la valorizzazione, conservazione, recupero, fruizione e sostenibilità del patrimonio culturale;
Fase 2 – 20 milioni sono riservati al finanziamento della realizzazione di tale soluzione innovativa.

Il contributo è a fondo perduto. L’importo massimo concedibile è di 150.000 euro per la prima fase e di 1.500.000 di euro per la seconda fase.

Destinatari

Proprietari e gestori degli istituti e luoghi della cultura ubicati nel Lazio, eventuali altri soggetti la cui partecipazione risulti strettamente necessaria alla realizzazione o al successo della proposta.

 

Regione Lazio

Fondo Rotativo per il piccolo credito (FRPC)

Scadenza: a partire dalle ore 9:00 del 10 luglio 2017

Il Fondo Rotativo per il Piccolo Credito (FRPC) è volto a fornire una tempestiva risposta alle PMI con esigenze finanziarie di minore importo, minimizzando i costi, i tempi, la complessità del processo di istruttoria e di erogazione. Il FRPC sostiene la concessione diretta di prestiti a imprese già costituite e con storia finanziaria, con difficoltà nell’accesso al credito legate ai fabbisogni di entità contenuta.

Il Fondo è suddiviso tra le seguenti sezioni: Continue reading “Fondo Rotativo per il piccolo credito (FRPC)”