Regione Lazio

Diversificazione delle attività agricole

Scadenza: Entro le ore 18:00 del 30 novembre 2017

I beneficiari di questo bando sono:

  • Gli agricoltori attivi, in possesso dei requisiti stabiliti dall’articolo 9 del Reg. (UE) n. 1307/2013. Per la definizione della figura di “agricoltore attivo” si fa riferimento ai decreti ministeriali attuativi del primo pilastro della Politica Agricola Comune (PAC) e delle relative circolari esplicative emanate dall’AGEA Coordinamento;
  • Il coadiuvante familiarea condizione che sia il membro di una famiglia di agricoltore attivo, che lavori in azienda al momento della presentazione della domanda, con l’eccezione dei lavoratori agricoli impegnati nelle attività aziendali.

Non sono ammissibili le imprese in difficoltà ai sensi degli orientamenti dell’Unione per gli aiuti di Stato nel settore agricolo e forestale e degli orientamenti dell’Unione in materia di aiuti di stato per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà.

Gli obiettivi specifici che si intendono perseguire con il presente bando sono:

  • qualificare, incrementare la qualità dell’ospitalità e valorizzare l’offerta agrituristica attraverso la scoperta e la riscoperta della cultura enogastronomica regionale, favorendo la conoscenza dei prodotti di qualità per una educazione all’alimentazione corretta ed una maggiore diffusione della cultura agricola;
  • sviluppo di attività turistiche attraverso la creazione di punti vendita di prodotti tipici;
  • creazione di attività produttive attraverso la trasformazione per l’ottenimento di prodotti non compresi nell’Allegato 1 del Trattato;
  • creazione di attività didattiche/educative;
  • creazione di servizi sociali nell’ambito della “agricoltura sociale”, quali assistenza all’infanzia e agli anziani, assistenza sanitaria, assistenza alle persone disabili;
  • sviluppo di attività artigianali;
  • fornitura di servizi ambientali svolti dall’impresa agricola per la cura e manutenzione di· spazi non agricoli.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di intervento/sottointervento:

  • Intervento A) – Sviluppo di Attività Agrituristiche
  • Intervento B) Trasformazione e vendita diretta dei prodotti tipici
  • Intervento C) Attività culturali, didattiche, sociali, ricreative e terapeutico – riabilitative
  • Intervento D) Fornitura di servizi ambientali svolti dall’impresa agricola per la cura e manutenzione di spazi non agricoli

Le spese ammissibili sono:

  • Investimenti materiali per la costruzione, ristrutturazione e ammodernamento di fabbricati e manufatti produttivi aziendali (investimenti strutturali)
  • Dotazioni
  • Spese generali
  • investimenti immateriali

L’intensità dell’aiuto è fissata nella misura massima del 40% della spesa ammissibile al finanziamento. Per il finanziamento delle domande di sostegno inoltrate ai sensi del presente bando e ritenute ammissibili, sono stanziati complessivamente Euro 12.000.000,00 di spesa pubblica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...